Il 2020 con le mie immagini

Ambulanze in fila fuori dagli ospedali, città deserte presidiate dall’esercito, il silenzio nelle piazze, saracinesche abbassate h24, strade vuote, spiagge a giugno deserte, montagne innevate senza turisti; sarà un anno che rimarrà nella memoria di tutti noi il 2020.

Ho cercato di raccontarlo con le mie immagini privilegiando le storie positive in questo annus horribilis; le storie di solidarietà, di innovazione, di speranza, di tenacia; raccontando da vicino il Covid19 in Italia, dal suo arrivo a Codogno fino “all’inizio della fine”, cioè il primo giorno di vaccinazioni, passando dai vari lockdown alla scomparsa della farina, dalle mascherine introvabili alle messe dai tetti della Chiesa.

Dal Trentino all’Abruzzo, da Roma a Milano, dai 3000 metri del Ghiacciaio Presena al Museo degli Uffizi deserto; più di 50.000 km ma con la fortuna di aver potuto raccontare anche tante meravigliose storie dall’Umbria.

Immagini realizzate prevalentemente per l’agenzia Reuters, per Local Team e per Martina Valentini – GreenPress.
Con la speranza che il 2020 resti solo un ricordo.